Menu
pane

Il lievito e l’arte di fare il pane

Il pane è l’alimento più diffuso e conosciuto. Fa parte delle nostre tavole da sempre, è semplice, ma allo stesso tempo gustoso e tutti amiamo un buon panino imbottito o una pizza fatta a regola d’arte. Il lievito è l’ingrediente principale per un buon pane, dalla sua qualità e dalle dosi utilizzate dipende la resa finale del prodotto.

Anche un ingrediente come il lievito, però, utilizzato già dalle nostre nonne, può riservare delle sorprese. Ce lo dimostra l’azienda svizzera Veripan, specializzata in prodotti alimentari innovativi. L’azienda sperimenta e porta avanti una continua ricerca di ingegneria alimentare e ha innovato anche l’arte di fare il pane.

I ricercatori hanno inventato un nuovo conservante bio, senza conservanti chimici, senza condizionatori di impasto e senza aromi indesiderati, grazie al quale i panettieri potranno utilizzare una nuova pasta madre, ecologica e semplice da usare. Il prodotto si chiama Panatura Protect e permette di creare prodotti da forno a lunga conservazione, ma senza bisogno di conservanti chimici.

Continue reading

Condividi l'articolo
salento

Un viaggio alla scoperta dell’enogastronomia salentina

Il Salento è una meta incantevole, che offre mete perfette per tutti coloro che amano il mare, le spiagge e le acque cristalline, ma possiamo assicurarvi che si tratta di una meta altrettanto meravigliosa per tutti coloro che amano la buona cucina e che vogliono poter assaggiare piatti della tradizione genuini e davvero carichi di gusto.

Avrete in Salento la possibilità di fare aperitivi con alcune leccornie locali direttamente in riva al mare, di pranzare con il pesce fresco di giornata, di cenare con paesaggi mozzafiato che si aprono davanti ai vostri occhi, accompagnando la cena ovviamente con i migliori vini prodotti proprio in zona.

Ma quali tipologie di piatti è possibile scoprire durante la propria vacanza salentina?

La maggior parte dei piatti che avrete la possibilità di assaporare sono semplici, umili, di tradizione contadina, realizzati quindi solo con i prodotti che la terra offre. Si tratta di piatti a base di cereali, grano e orzo in modo particolare, legumi e verdure di stagione, piatti che sono semplici è vero, spesso realizzati persino con prodotti di scarto, ma che, possiamo assicurarvelo, hanno un sapore semplicemente delizioso. Tra i piatti di questa tipologia che a nostro avviso devono assolutamente essere assaggiati durante la vostre vacanze salentine, dobbiamo ricordare le “fare e cecore”, legumi cioè con cicoria e pane raffermo, passati in forno e conditi con le erbe della macchia mediterranea.

Continue reading

Condividi l'articolo
biscotti-savoidardi

La preparazione dei biscotti savoiardi

I savoiardi sono dei biscotti molto diffusi, dei biscotti davvero perfetti per la colazione, dunque per essere inzuppati nel latte, oppure per accompagnare un caffè o un cappuccino.

Leggeri e dalla forma affusolata, i savoiardi sono inconfondibili sia dal punto di vista dell’aspetto che del gusto.

Immaginando di voler preparare circa 40 savoiardi è necessario procurarsi i seguenti ingredienti: 80 g di farina 00, 80 g di fecola di patate, 120 g di zucchero, 7 uova, una bacca di vaniglia, mezzo limone.

Il primo passo da compiere è quello di separare i tuorli dalle uova degli albumi, e utilizzando la classica planetaria i tuorli dovranno essere montati con circa 60 g di zucchero, aggiungendo i semi della bacca di vaniglia e la scorza del mezzo limone.

Continue reading

Condividi l'articolo
464formaggi

I 10 migliori formaggi italiani

L’Italia è definita il bel Paese non solo per le sue bellezze culturali e paesaggistiche, ma anche per le sue meraviglie gastronomiche. Tra queste vi sono sicuramente i formaggi che sono un vero e proprio vanto per la nazione.

I tipi di formaggio
Le varietà di formaggio sono veramente molteplici ma si possono suddividere in 3 tipologie principali: a pasta morbida, a pasta semidura e a pasta dura.

Nel primo la cagliata viene rotta in pezzi grossi e rimane un alto contenuto di acqua; nel secondo la cagliata viene rotta in pezzi piccoli che vengono compressi e lasciati stagionare; nell’ultimo la cagliata è frammentata in pezzi piccolissimi che vengono cotti e rimescolati, dopo salati e lasciati stagionare. Con queste tre tecniche si creano molteplici tipologie di formaggio dallo stracchino alla fontina, dal provolone al grana padano.

Continue reading

Condividi l'articolo
ibiza

Ibiza: l’isola del divertimento

Ibiza è trasgressione, locali notturni, divertimento, ma non solo questo: è anche cultura, arte e un mare cristallino. Ma scopriamo di più nel nostro viaggio alla scoperta dell’isola di Ibiza!

Ibiza è un’isola spagnola che fa parte delle Isole Baleari insieme alle isole di Maiorca, Minorca, Formentera e possiede tutto quello che si può desiderare. Ma andiamo con ordine.

Per raggiungere Ibiza esistono tantissimi collegamenti: è possibile arrivare in aereo grazie all’aeroporto situato a pochi km dal centro oppure via mare, grazie a numerose compagnie che offrono collegamenti marittimi da Barcellona,Valencia,Formentera.

Continue reading

Condividi l'articolo
398Ristorante Casolare

Ristorante Ca’Solare, un’oasi a Milano

Cercare un posto accogliente dove poter consumare un buon pasto a Milano non è certo un problema. La città pullula di locali e ristoranti che diversificano le loro proposte culinarie specializzandosi in uno o più generi. Cucina della tradizione italiana, ristoranti etnici, pizzerie, amburgherie, l’offerta è in grado di soddisfare ogni palato ed ogni portafoglio.

Una location spaziosa ed accogliente

In zona Naviglio Grande, cuore pulsante delle serate milanesi per aperitivi, cene e dopo cene, c’è una realtà piacevole ed originale. Il ristorante Ca’Solare si distingue già dall'impatto visivo: un grande cascinale ristrutturato in chiave moderna, con ampio spazio giardino ben arredato che si presta ad essere una piacevole location per le cene durante le calde serate milanesi o per gli aperitivi. Quest'area è un’oasi nel cemento. Gli ampi spazi su cui si sviluppa consento a questo ristorante di diversificare la sue proposte gastronomiche. Possiamo trovare un accogliente lounge bar, un raffinato ristorante, con giardino nella versione estiva, una pizzeria ed una steak house. Il locale è ben strutturato per accogliere pranzi e cene, ma anche matrimoni, feste, eventi privati o aziendali, con una capacità di accoglienza fino a 300 persone e con uno staff preparato a supportare i
cli
enti nell'organizzazione e cura di ogni dettaglio.
Gli ambienti sono curati e puliti, dettaglio da non sottovalutare. Lo staff cortese e professionale.

La cucina, il cuore

La cucina con prodotti di prima qualità è la priorità di Ca’Solare. Lo Chef seleziona personalmente solo prodotti genuini e di alta qualità che gli consentano di esaltare la sua cucina tradizionale italiana. Si utilizzano farine biologiche, pomodoro e mozzarella rigorosamente italiani per le pizze cotte in forno a legna. Un must sono le carni alla brace offerte dalla steak house. Solo i migliori tagli delle carni più pregiate al mondo: nazionali italiane al 100%, ma anche carne argentina, americana e irlandese. Ulteriore unicità di questo ristorante è la modalità di cucinare la carne alla brace utilizzando solamente legna d’ulivo. Chi non conoscesse questa modalità, sappia che conferisce alla carne un aroma molto particolare, esaltandone il sapore. La carne alla brace viene poi servita su pietra ollare arroventata che consente di raggiungere il grado di cottura più gradito da chi la assaporerà
, offrendo nel contempo il poterne gustare gli aromi anche con l’olfatto, proprio perché seguiterà a cuocersi in tavola.
Lo Chef cucina abilmente anche pesce fresco. Il menù e' variegato. Il tutto da gustare anche in compagnia di una buona scelta di vini.

Comodissima l’opportunità di riservare uno o più tavoli per la cena prenotando direttamente dal sito www.casolare.eu.
Utile consultare il sito anche per scoprire informazioni sulle opportunità che offre il ristorante, sul menù, per vedere foto e video degli ambienti e le indicazioni stradali.

Sempre tramite il sito sono reperibili tutti i recapiti per contattare lo staff e fissare incontri per valutare le proposte per l'organizzazione di eventi, feste compleanni, apericena, matrimoni e meeting di lavoro con sale interne climatizzate e tecnicamente attrezzate per supporti audio e video.

Condividi l'articolo
330alimenti-surgelati

Le ricette più buone con gli alimenti surgelati

Avete bisogno di un buon motivo per cucinare con i surgelati? Eccone ben quattro: è comodo, economico, ecologico (zero scarti, zero sprechi!), spesso più sano del prodotto fresco. Le aziende sanno che quando si parla di prodotti alimentari la sicurezza degli ingredienti è fondamentale ed è per questo motivo che i maggiori produttori attivi nella vendita di alimenti surgelati offrono prodotti di qualità sempre più elevata.

 

A tutta salute con le verdure surgelate

 

Le verdure si prestano davvero bene alla surgelazione. Alcuni prodotti in particolare, come ad esempio i piselli, per la loro versatilità e praticità di utilizzo sono immancabili in ogni cucina.

Cucinare i piselli surgelati è semplicissimo, basta cuocerli per 5-8 minuti e il bello è che non perdono il loro bel colore verde e si prestano a tantissime ricette. Qualche esempio di gusto, oltre al classico risi e bisi o alla pasta e piselli tradizionale, sono le crocchette di piselli, prezzemolo e parmigiano oppure la buonissima vellutata di piselli con burrata o stracciatella.

Questi sono tipici piatti caldi invernali ma i piselli surgelati sono un jolly per tutte le stagioni. Ad esempio, per il periodo estivo o primaverile consigliamo di provare un freschissimo cous cous di piselli e menta oppure l’insalata di pasta, piselli e prosciutto.

Scegliendo le verdure surgelate è primavera tutto l’anno! Tutte le varietà che si desidera in ogni stagione: funghi, spinaci, asparagi e carciofi surgelati sono ideali per contorni sfiziosi e secondi di carne o di pesce.

 

Pesce surgelato… un oceano di varietà

 

Oltre alle verdure surgelate, chi ama i sapori di mare può gustare degli ottimi piatti anche quando ha poco tempo o non ha a disposizione il pesce fresco. Le moderne tecniche di surgelazione si adattano particolarmente bene a tantissime specie ittiche, come testimonia l’ampia varietà di scelta tra tante tipologie di pesce surgelato come i filetti di merluzzo, orata, platessa, baccalà oppure gamberetti e gamberoni, mazzancolle, cozze, vongole e altre delizie.

I frutti di mare surgelati sono un ottimo ingrediente per primi raffinati e veloci da preparare! Si può optare per un risotto ai frutti mare surgelati, magari in versione nera utilizzando il riso venere, per stupire gli ospiti e creare un bel contrasto cromatico. E ancora, una zuppa di pesce surgelata dalla ricetta semplificata e buona da leccarsi i baffi!

Chi preferisce i crostacei potrà avere l’imbarazzo della scelta pensando a come cucinare i gamberetti surgelati. Sono perfetti per la tradizionale pasta zucchine e gamberetti oppure per una carbonara di mare a base di seppie, calamari e gamberetti.

Queste ricette fanno già venire l’acquolina in bocca ma vogliamo rincarare la dose parlando di ricette mari e monti. Che ne pensate ad esempio di una ricca paella surgelata, con gamberi, crostacei, cozze, molluschi, anelli di totano, merluzzo, filettini di petto di pollo, verdure, peperoni grigliati e piselli? L’originale e più allegra ricetta spagnola direttamente in tavola.

 

Primi piatti pronti: la tradizione in tavola

 

Si dice che la cucina italiana, insieme a quella della cugina francese, sia la migliore del mondo. Sarà forse per questo motivo che noi italiani siamo così amanti della buona tavola. Oppure è merito delle tantissime varietà di cucina regionale, le ricchissime ricette tradizionali, i nostri eccezionali ingredienti tipici e i piatti gustosissimi per i quali la dieta mediterranea è famosa.

Non tutti coloro che sono buone forchette sono però altrettanto bravi cuochi. Talvolta è difficile replicare fedelmente le ricette della nonna, dalla preparazione così amorevole ma anche lenta e laboriosa. Complici i ritmi moderni, spesso non si ha sufficiente tempo ed energia per dedicarsi a ricette troppo lunghe, ad esempio la preparazione del ragù, che richiede diverse ore di cottura.

Ecco allora che vengono in nostro aiuto i piatti pronti, che permettono di dimezzare i tempi e non rinunciare al gusto eccezionale dei piatti della tradizione. Una soluzione che rende possibile concedersi grandi bontà come cannelloni al forno, parmigiana di melanzane e buonissime lasagne pronte alla bolognese: ben cinque strati di pasta all’uovo, intervallati da ottimo ragù di carne e cremosa besciamella, golosissime come quelle fatte in casa.

Oppure gli gnocchi alla romana, a base di semola, e poi ancora ravioli, agnolotti, tortellini, gnocchi e paste ripiene, subito pronte da portare in tavola. Ce n’è davvero per tutti i gusti… non resta che provare!

Condividi l'articolo
spesa-consapevole

Alimentazione, cosa vogliono i consumatori oggi?

I consumatori italiani sono fra i più attenti in Europa alla qualità del cibo. Del resto, la tradizione mediterranea è la base della buona alimentazione e chiede di impiegare prodotti semplici e freschi, che sprigionano tutto il loro sapore grazie a cotture delicate. L’aspetto nutritivo sta quindi a cuore agli italiani, come rivelato da una ricerca intitolata “Global Health and Ingredient-Sentiment”.

I dati emersi dallo studio, promosso da Nielsen, hanno rivelato che il 67% degli italiani è preoccupato per gli ingredienti artificiali presenti nei cibi e un italiano su cinque vorrebbe vedere più prodotti naturali sugli scaffali dei supermercati. Nel complesso, il 63% degli intervistati ha dichiarato di fare molta attenzione ai cibi scelti e di organizzare i pasti in base alla varietà e alla volontà di creare una dieta sana. Ecco che il 53% degli italiani si rivela disposto a spendere più soldi se l’alimento ne vale la pena, ovvero se ha una buona composizione e contiene ingredienti sani.

Continue reading

Condividi l'articolo
pizzaiolo

Fare un corso da pizzaiolo: quando dura e quanto costa?

Un lavoro che non conosce crisi, riconosce però solo chi è in grado di farlo bene. Ovvero, chi possiede un’ottima formazione come pizzaiolo e la dimostra ogni giorno o sera, sfornando pizze squisite.

Per questo motivo, se pensi di diventare un pizzaiolo esperto, è bene partire da un percorso che prevede dei gradi diversi di apprendimento, dal corso per imparare a fare la pizza alla gavetta e ad eventuali corsi di specializzazione.

L’arte della pizza, imparala e mettila a lievitare!

Nella capitale, le pizzerie e le pinserie si moltiplicano a ritmi molto alti, visto che il flusso di abitanti, turisti e persone di passaggio in città, consente di aprire attività commerciali nelle tante zone, sia residenziali che turistiche. Per questo, lavorare come pizzaiolo è sempre possibile, rappresenta un lavoro richiesto e anche una possibile fonte di guadagno stagionale, in estate sul litorale.

Insomma, l’arte del pizzaiolo effettivamente dopo averla acquisita non andrà certo messa da parte ma si potrà accrescere e vale la pena di seguire una formazione adeguata, per poter poi trovare lavoro e assicurarsi un mestiere mai in declino.

Si parte dalla base, frequentando un corso da pizzaiolo a Roma che possa fornire le nozioni e la pratica essenziali ad orientarsi nel mestiere di pizzeria. Sarà necessario poi mettersi alla prova in cucina, presso ristoranti, pizzerie alla teglia o pinserie romane, locali e altre realtà dove un pizzaiolo può fare la dovuta esperienza o gavetta, per poi diventare un esperto di pizza e specialità pizzaiole. Per chi lo desidera, ci sono poi le specializzazioni da fare in seguito, con corsi di pizzeria acrobatica, pinseria, pizza napoletana… e le novità non mancano mai nella formazione, su farine e ingredienti sempre in nuovi e creativi abbinamenti.

Continue reading

Condividi l'articolo
cibo biologico

I benefici di mangiare cibo biologico

Si parla sempre più spesso di biologico, legato soprattutto ai prodotti agricoli. Con questa dicitura si intende che, per la coltivazione di questi prodotti, si sono rispettati regolamenti precisi e non si sono utilizzati prodotti chimici, né organismi geneticamente modificati.
Sono molte le ragioni, quindi, per scegliere di mangiare biologico, e la Dottoressa Falcieri nutrizionista a Verona le illustra qui di seguito.
La prima è che molte ricerche hanno dimostrato che i cibi biologici sono più ricchi di nutrienti e che contengono maggior quantità di vitamina C, antiossidanti e minerali, calcio, ferro, cromo e magnesio, rispetto ad altro tipo di prodotti.
La seconda ragione è che i prodotti biologici sono liberi da neurotossine, che sono dannose per il cervello. Gli organofostati, un tipo di pesticidi, furono inventati durante la prima guerra mondiale per essere utilizzati come gas nervino. Quando non furono più necessari per l’uso bellico, vennero modificati e introdotti nell’agricoltura. Molti pesticidi, comunementi usati sono neurotossine, di cui i cibi biologici sono completamente privi.

Continue reading

Condividi l'articolo