Menu
TOST-TOSTI-001_prosecco-doc-lucent

Nuova svolta per il Prosecco Spumante con il codice anti truffa

Il Prosecco diventa grande con un codice di nomenclatura

La Commissione Europa ha finalmente approvato la sigla di otto cifre (2204 1015) che identifica e tutela il Prosecco Spumante. Il suo crescente successo di vendita internazionale e mondiale ha portato a ricevere sempre più attenzioni da diversi anni, anche mediatiche. Per questo motivo è stato necessario apportare questa importante modifica che riuscirà a rendere il Prosecco più “grande”, con un codice autonomo che permetterà alle aziende di seguirlo in tutta Europa.
In questo modo i flussi commerciali saranno sempre sotto controllo in tempo reale, impedendo così anche le truffe. Infatti molte sono state le creazioni di “falsi prosecchi” inseriti poi nel commercio europeo, agevolando ancora una volta la contraffazione.
Si tratta, quindi, di un “codice di nomenclatura combinata” che entrerà in vigore dal primo gennaio 2017. Tutti i risultati sul commercio del Prosecco, saranno immediatamente concreti. Il codice di otto cifre non sarà una semplice identificazione in fattura o nei vari documenti, ma vestirà un ruolo molto prestigioso. Fino ad ora, nel continente Europeo, solo Asti e Champagne godevano di un codice proprio, a differenza del resto degli altri spumanti che sono identificati in modo del tutto generico come “altri vini spumanti Dop”.

I vantaggi del codice di otto cifre

Dal primo gennaio 2017 si aprirà una nuova strada per il Prosecco, che assumerà un ruolo decisamente più importante nel mondo del commercio europeo.

Continue reading

Condividi l'articolo
street food

Cresce lo street food, migliora il business degli allestitori dei veicoli

Lo street food, in Italia come all’estero, sta diffondendosi sempre più, ed oltre al business legato appunto alle attività di ristorazione che operano tramite questa particolare modalità, c’è da considerare che tale tendenza ha sviluppato un altro aspetto molto interessante, ovvero quello relativo agli allestimenti di questi particolari veicoli.

Allestire un veicolo per lo street food, in effetti, non è affatto cosa da poco: non solo, infatti, questi veicoli devono avere tutto l’equipaggiamento tecnico necessario per l’attività, ma devono essere decorati ed abbelliti in modo da incuriosire e persuadere il cliente.

A prescindere dal tipo di prodotto commercializzato, dai gelati alle fritture, dai panini agli arrosti, un veicolo deve essere attrezzato in modo ottimale per operare con successo nel mondo dello street food, per questo motivo sempre più spesso gli imprenditori scelgono di rivolgersi a delle aziende specializzate.

Diverse compagnie italiane, oggi, operano esclusivamente nell’ambito dell’allestimento di veicoli per street food, e sono riuscite ad assicurarsi un ottimo business sia in Italia che oltre confine.

Continue reading

Condividi l'articolo
agriturismo

Weekend in bed and breakfast: perché sceglierlo?

Trascorrere un week end in un b&b è sicuramente una splendida esperienza: queste strutture ricettive sono sempre più scelte non solo dai turisti che trascorrono un fine settimana in una località più o meno lontana dalla propria città, ma anche da chi vive nel medesimo luogo.

Questa tendenza non deve stupire: un weekend in un bed and breakfast, anche se vicinissimo a casa, è realmente in grado di rigenerare dal punto di vista fisico e mentale, ed è un’esperienza molto scelta soprattutto dalle coppie e dalle famiglie con bambini.

I b&b, come noto, sono delle strutture che offrono la possibilità di pernottare direttamente presso la propria sede, offrendo anche un servizio di ristorazione.

Alloggiare in un b&b, che si tratti di un lungo pernottamento o di un semplice weekend, consente dunque di soggiornare nel cuore della natura, a stretto contatto con il verde e la salubre aria di campagna.

Continue reading

Condividi l'articolo
garcinia cambogia

Garcinia cambogia: di che si tratta?

Negli Stati Uniti, nazione universalmente conosciuta anche come quella con il più alto tasso di obesità, spopola da anni un medico, il Dottor Oz, autore di diverse trasmissioni televisive, nonché di libri, riguardanti i migliori metodi di dimagrimento. Fu proprio lui, qualche anno fa, a suggerire al mondo l’assunzione della Garcinia Cambogia. Il nome di questa sostanza deriva dalla pianta tropicale da cui ha origine, detta garcinia gummi-gutta: l’estratto della buccia dei suoi frutti è ricco di acido idrossicitrico, potente inibitore della citrato liasi, ovvero l’enzima che trasforma gli zuccheri in grassi. Sono moltissime le persone che grazie a questo prodotto hanno perso peso in modo piuttosto veloce e altrettante sarebbero interessate a provare. Proviamo insieme a scoprire maggiori dettagli. 

Continue reading

Condividi l'articolo
parmiggiano reggiano

Dessert al formaggio: crema dolce con Parmigiano Reggiano

Si avvicina l’autunno e torna la voglia di coccole in cucina, rappresentate magari da un dessert inedito, costruito non con i soliti sapori ma con ingredienti insoliti. Perché, ad esempio, non cimentarsi in un delicatissimo dolce al cucchiaio rappresentato da una crema al Parmigiano Reggiano? Una ricetta molto particolare, abbastanza facile da eseguire, che piacerà moltissimo agli amanti dei contrasti dolce/salato. Vediamo cosa occorre per realizzare questo dolce dal gusto non zuccherino ed il giusto modo per realizzarlo.

Ingredienti per 2 persone:

  • 4 rossi d’uovo;
  • 1/2 litro circa di panna liquida non zuccherata;
  • 2 cucchiai di zucchero;
  • 4 cucchiai di acqua oligominerale;
  • 1 cucchiaio colmo di Parmigiano Reggiano grattugiato, stagionatura 30 mesi o più;
  • 1 pezzo di Parmigiano Reggiano;
  • foglioline di mentuccia a piacere.

Continue reading

Condividi l'articolo
rocchette castiglione della pescaia

Alla scoperta di Rocchette, a Castiglione della Pescaia

 

Se si pensa all’estate e alla vita nelle città, alla voglia di fuggire dalla routine viene in mente…Castiglione della Pescaia in provincia di Grosseto, nella Maremma.

La pineta e il mare nella località Rocchette sono un’unione perfetta che genera un mix di spiagge, vegetazione e contatto con la natura, complice la mancata copertura di rete wireless che aiuta a deviare le varie dipendenze da smartphone! Ne beneficiano i rapporti umani e la riscoperta di piccoli spazi per sé. Qui si trovano spiagge libere e attrezzate. Hotel, campeggi e affittacamere non mancano anche se la richiesta è alta nella zona e spesso nei mesi di luglio e agosto è tutto full. Il target di turisti è vario: si trovano famiglie, coppie e gruppi di amici allegri, in quanto sono disponibili spazi per i piccoli, ristorantini e locali alla moda.

L’aria e fantastica, si sentono spesso le cicale e si vedono le stelle. Chi ha a disposizione pochi giorni per godere delle ferie, in questa località avrà una rigenerazione rapida rispetto ad altri posti grazie alla temperatura ottimale che nelle città si può solo che sognare.

Continue reading

Condividi l'articolo
torre dell orso

Il villaggio adatto ai giovani nel Salento: ecco Corte del Salento

Qual è la struttura ricettiva ideale per i giovani che desiderano trascorrere una piacevole vacanza estiva nel Salento?
Le possibilità sono tantissime, vediamo dunque quali sono gli aspetti a cui badare al momento della scelta.

Sul fatto che il Salento sia una meta perfetta per le informali comitive di giovani non vi sono davvero dubbi: questa magnifica zona della Puglia offre tantissime spiagge incantevoli, infiniti luoghi da visitare, stabilimenti balneari ottimamente attrezzati, discoteche, party in spiaggia e tanto altro ancora, di conseguenza non desta stupore il fatto che ormai da molti anni sia una delle prime mete nazionali per quel che riguarda il turismo estivo.

Continue reading

Condividi l'articolo
insalata di riso

Insalata di riso con verdure e grana padano

Mangiare con gusto e leggerezza in estate si può. Il caldo può portare inappetenza e allontanare soprattutto dal consumo di primi piatti. Ma anche nei mesi estivi possiamo assaporare ricette con pasta o riso che stuzzicano l’appetito, sono digeribili e forniscono al nostro organismo gli elementi necessari per restare in forma e salute.

Un piatto da provare è l’insalata di riso con verdure e scaglie di grana padano. Le verdure sono un importante alimento che non deve mancare nella dieta. Mangiare verdure di stagione dà numerosi vantaggi. Prima di tutto alla nostra salute. Infatti, il consumo di ortaggi di stagione garantisce che questi prodotti sono stati coltivati senza forzature. grana padanoC’è anche un risparmio economico perché sono eliminati i costi in più necessari per le verdure coltivate fuori stagione. Un altro ingrediente principale della nostra ricetta è il grana padano. Un formaggio buono e dalle eccellenti qualità nutrizionali. È ricco di sali minerali come iodio, fosforo e magnesio e di vitamine A, B2 e B12. Ha pochi grassi ed è privo di lattosio.

Per la nostra insalata utilizziamo la varietà di riso basmati. Questo tipo di riso è adatto per le insalate ed è molto digeribile. Privo di glutine, è anche indicato per i celiaci. Prima della cottura va fatto riposare per circa mezz’ora in acqua fredda, quindi va sciacquato sotto l’acqua, sempre fredda, per evitare che durante la cottura l’amido incolli i chicchi fra loro. Passiamo a elencare la nostra ricetta.

Continue reading

Condividi l'articolo
Case vacanza

Stacco dal lavoro: un week end in montagna all’insegna dello sport

Per regalarsi una vacanza piacevole e rigenerante non è necessario fare dei lunghi viaggi, tantomeno acquistare dei soggiorni lunghi: un week-end in montagna può essere più che sufficiente.

Nel nostro paese possiamo vantare tanti splendidi luoghi di montagna, dal Sud al Nord, di conseguenza per regalarsi un week-end in montagna non è affatto necessario dover fare dei lunghi viaggi.

Un soggiorno in montagna, non ci sono dubbi, è un vero toccasana: anzitutto c’è da sottolineare che i bei luoghi che contraddistinguono le località di montagna conciliano non poco il relax e la distensione fisica e mentale, allo stesso tempo l’aria di queste zone è molto piacevole e salubre, e svolge un’autentica azione depurante.

Un soggiorno in montagna può essere una splendida occasione anche per dedicarsi a delle attività sportive, anche piuttosto semplici e non impegnative: in montagna ci si può dedicare all’escursionismo, allo jogging, ad altri sport all’aria aperta, nel caso in cui si alloggi in una località di montagna quando le alture sono innevate, ovviamente, si possono praticare anche sport invernali di vario tipo, come ad esempio lo sci.

Continue reading

Condividi l'articolo
palermo

Scopriamo Palermo in un weekend

La storia millenaria, i colori, gli odori e la vivacità della gente donano alla città di Palermo un aspetto particolarmente coinvolgente, un luogo caratterizzato da tanti capolavori e opere artistiche di epoche diverse. Il tour alla scoperta del capoluogo siciliano merita del tempo, ma basta anche un solo week end per lasciarsi incantare dalla bellezza di questa città. Vivere un fine settimana a Palermo significa tornare a casa con un bagaglio fatto di storia, cultura, sapori e tradizioni.

Atterrati all’aeroporto di Palermo, potete optare per il noleggio auto per poi muovervi in tutta tranquillità alla scoperta del capoluogo Siciliano.

Le chiese

Una volta nel capoluogo siciliano un gioiello da visitare è certamente la Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio, la cosiddetta “Martorana” situata in Piazza Bellini. La chiesa, la cui costruzione risale al XII secolo, è una concentrazione di mosaici, decorazioni, stili e colori. chiesa santa maria palermoPoco distante si trova la Chiesa di San Cataldo, un’altra chiesa meritevole di una visita e caratterizzata dal suo stile arabo – normanno. Gli influssi arabi sono riscontrabili anche nella Cappella Palatina, qui infatti lo stile bizantino si mischia con quello islamico. Un altro capolavoro religioso è la Cattedrale di Palermo, un sontuoso monumento caratterizzato da vari stili. Al suo interno ben tre navate, una cripta, un ricco tesoro, le tombe dei re Normanni e opere artistiche che raccontano secoli di storia. In passato, durante l’invasione dei saraceni, la cattedrale fu anche trasformata in moschea.

I tradizionali mercati

Una visita ai mercati serve a catapultarsi pienamente nel clima cittadino. Ballarò, Borgo Vecchio e Vucciria sono tra i mercati più importanti di Palermo dove urla, caos, spezie e colori dominano la scena. Mercati che hanno saputo mantenere nel tempo l’antico scenario ambientale e culturale, una sorta di memoria storica tra vicoli e piazzette. Qui si respira un’atmosfera molto simile ai classici mercati di origine marocchina (suk), un modo tutto particolare per rivivere la vecchia e fascinosa Palermo dominata dalle urla e dalle chiacchiere dei venditori.

Continue reading

Condividi l'articolo