Menu

Budapest, la perla ungherese

La città di Budapest è tra le più belle e visitate di Europa. Ogni anno milioni di turisti volano in Ungheria per ammirare la sua capitale, ricchissima di storia, arte e…divertimento!

La storia di Budapest

L’area della città era già stata insediata dalle popolazioni celtiche, ma fu con l’arrivo dei Romani che iniziò a prendere forma una città. Com’era loro solito, i soldati di Roma costruirono ponti, anfiteatri, un acquedotto e numerosi centri termali.

Durante il corso del Duecento, Buda diventò capitale ungherese. Per secoli infatti la città fu divisa in due centri urbani distinti: Buda e Pest, divisi dal grande fiume Danubio. Nel 1723 Pest diventò capitale amministrativa del regno di Ungheria e crebbe a dismisura.

Le due città si unirono ufficialmente nel 1867, grazie al compromesso austro-ungarico. Le due Grandi Guerre del Novecento e l’occupazione nazista rallentarono di molto la crescita demografica della città, a causa delle numerose perdite umane sui campi di battaglia e della deportazione di migliaia di ebrei nei campi di concentramento.

Nel 1956 la Rivolta ungherese e la conseguente repressione del regime comunista misero di nuovo a dura prova gli abitanti di Budapest. Dopo la caduta del Muro di Berlino del 1989, l’Ungheria fu uno dei primi paesi a riallacciare rapporti politici ed economici con l’Europa occidentale.

Cose da fare e vedere

Budapest offre numerosi luoghi d’interesse e cose da fare per visitare al meglio la città:

  • Museo Nazionale: costruito nel 1808, contiene testimonianze storiche, artistiche, architettoniche e naturali della storia dell’Ungheria. E’ il modo migliore per capire l’intera storia di questo Paese.
  • Museo di Belle Arti: vi sono esposte opere di artisti del calibro di Van Gogh, Cézanne, Raffaello, Leonardo, Tiepolo, Renoir ed altri.
  • Museo della Musica: contiene strumenti musicali tipici ungheresi di tutte le epoche. Una tappa obbligata per gli amanti della musica!
  • Museo ebraico: allestito all’interno della Sinagoga di Budapest (la più grande d’Europa), il museo è una testimonianza diretta delle sofferenze subite dagli ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale.
  • Museo del vino: 250 metri quadrati in cui vengono organizzate degustazioni, lezioni sul vino ed altro. L’Ungheria produce dei vini fantastici, qui potrete assaporare più di mille etichette nazionali!
  • Casa del Terrore: il nome rende perfettamente l’atmosfera che si respira all’interno. Il museo è dedicato alla vita sotto le dittature nazista e comunista: sono mostrati i metodi di tortura, gli strumenti utilizzati dalla polizia, le stanze utilizzate come prigioni. L’edificio dove oggi è allestito il museo era infatti il quartier generale della polizia nazista prima e di quella comunista poi.

Budapest è anche molto altro: il Parlamento (per alcuni anni fu l’edificio più grande del mondo), il Ponte delle Catene, il Palazzo Reale, il Bastione dei Pescatori, il Mercato Coperto, il Museo dell’Opera, il Ponte della Libertà, solo per citare qualcosa.

Per fare qualcosa di diverso, potete passare una giornata in una dei 128 centri termali che Budapest offre, oppure scegliere di guardare la città con una gita sul Danubio, l’equivalente di quello che si fa a Roma su un barcone sul Tevere.

Condividi l'articolo
Comments (0)

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.